Category: News

OBIETTIVO 2023: AZIENDA SOSTENIBILE!

OBIETTIVO 2023: AZIENDA SOSTENIBILE!

Quando si parla di SOSTENIBILITA’ AZIENDALE si tende a pensare solamente ai fattori ambientali; questi sono sicuramente importantissimi perché un’attività si possa definire sostenibile, ma il significato attribuito a questo termine rivela che in realtà sono tre le macro-aree su cui agire:

  1. ENVIRONMENTAL: tutto ciò che ha a che fare con la tutela dell’ambiente e della biodiversità, la riduzione di emissioni di CO₂, la gestione dei rifiuti e delle sostanze tossiche.
    NORMA DI RIFERIMENTO – ISO 14001:2015
  2. SOCIAL: i criteri che riguardano le condizioni e il benessere di lavoratori e lavoratrici, come la salute e la sicurezza, il diritto alle cure mediche, il supporto all’istruzione e alla formazione, e la gestione di orari e salari equi.
    NORMA DI RIFERIMENTO – SA 8000:2014
  3. GOVERNANCE: ovvero conformità alla normativa; rientrano in quest’area le scelte etiche aziendali che riguardano la lotta alla corruzione, la concorrenza leale, l’assetto societario, la garanzia di pari opportunità e molto altro.
    NORMA DI RIFERIMENTO – ISO 37001:2016

 

Questo nuovo modello caratterizzerà lo sviluppo dell’economia aziendale per i prossimi anni e si sostanzia nella capacità di far coesistere una buona redditività ed una buona stabilità finanziaria con l’attenzione verso l’ambiente, le politiche sociali e la gestione etica del business.

Obiettivo della nostra organizzazione è quello di implementare entro il 2023 i sistemi certificati secondo le normative citate per garantire nel tempo la sostenibilità del proprio business.

Segnalazioni

Segnalazioni

Alla data odierna non risultano pervenute segnalazioni da parte del sistema di denuncia “whistleblowing” disponibile su questo sito alla sezione: AZIENDA\SEGNALAZIONI

Tante opportunita’ per crescere insieme

Tante opportunità per crescere insieme

La recente acquisizione di alcune importanti commesse, consente di offrire interessanti opportunità di impiego su diverse specializzazioni: consulta la sezione “LAVORA CON NOI” ed invia il tuo curriculum vitae.

Superbonus, la proroga ci sarà ma la scadenza non sarà troppo lontana

Ministro dell’Economia Franco: ‘il Governo sta valutando la proroga del 110% e degli altri bonus casa’

Rafforzare i bonus fiscali per la riqualificazione energetica ed edilizia degli immobili, estendere la platea dei beneficiari e semplificare le procedure per avviare i lavori non solo attraverso la revisione del Testo Unico dell’edilizia, ma anche creando un portale unico per la cessione del credito.
 
Sono le proposte formulate dal Parlamento nell’ambito del Programma nazionale di ripresa e resilienza (PNRR). L’obiettivo delle richieste è, da una parte, aprire il maggior numero di cantieri e riqualificare il patrimonio edilizio esistente, dall’altra far sì che la fruizione delle detrazioni fiscali sia semplice ed immediata.

Sia la Camera sia il Senato si sono espressi sul PNRR messo a punto dal Governo Conte. Nel frattempo, il Governo guidato da Mario Draghi sta redigendo la nuova versione del PNRR, nonchè le norme che, modificando e semplificando le regole esistenti, dovrebbero spianare la strada agli obiettivi di rilancio economico e sostenibilità ambientale.
 
Draghi, intervenuto ieri in Conferenza Unificata, ha affermato che il nuovo PNRR sarà in continuità col precedente solo in alcune aree di intervento. Nel nuovo PNRR ci saranno “interventi robusti sul piano degli snellimenti procedurali e delle semplificazioni”.

Il premier ha dichiarato che intende intervenire sul Codice Appalti, ma le semplificazioni potrebbero toccare anche il Testo unico dell’edilizia. Il provvedimento potrebbe arrivare la prossima settimana e dopo la sua diffusione si capirà in quale misura le nuove procedure agili avranno effetto sul sistema delle detrazioni fiscali per gli interventi di riqualificazione edilizia ed energetica.
  

Superbonus fino al 31 dicembre 2023

La Camera e il Senato hanno chiesto che il Superbonus 110% venga prorogato fino al 31 dicembre 2023 per tutti i lavori. Al momento, lo ricordiamo, sono in vigore scadenze differenziate:
– 30 giugno 2022 per tutti i lavori;
– 31 dicembre 2022 per i condomìni che a giugno 2022 abbiano concluso almeno il 60% dei lavori;
– 30 giugno 2023 per gli ex-IACP che al 31 dicembre 2022 abbiano concluso almeno il 60% dei lavori.
 

Bonus casa, aliquota unica al 75%

Secondo il Senato, per facilitare l’immissione anche di capitale e risparmio privato bisognerebbe razionalizzare e stabilizzare tutti gli altri bonus esistenti per le ristrutturazioni e per l’efficientamento energetico degli edifici.
 
In quest’ottica, ecobonus, bonus ristrutturazioni, bonus mobili, sismabonus, bonus verde, bonus facciate, bonus idrico e bonus colonnine avrebbero un’unica aliquota al 75% e tempi di rimborso in 5 anni.

Superbonus 110% per alberghi, imprese e professionisti

Il Superbonus, oggi riservato ai privati, secondo il Parlamento  dovrebbe essere esteso ad alberghi, aziende agricole e agrituristiche. Il Senato ha sottolineato l’esigenza di includere gli esercenti attività d’impresa, arti e professioni, privilegiando il settore alberghiero e le PMI tra i comparti in difficoltà. 

Sia la Camera che il Senato ritengono che per le strutture ricettive e di ristorazione dovrebbe essere previsto un piano di efficientamento energetico. Secondo il Senato, inoltre, la svolta green dovrebbe essere attuata non solo con l’estensione del Superbonus, ma anche, in alternativa, prevedendo finanziamenti a fondo perduto.
 
Il Senato suggerisce anche che gli interventi di riqualificazione e messa in sicurezza agevolati dovrebbero riguardare il patrimonio immobiliare pubblico, in particolare quello dell’edilizia residenziale pubblica, sociosanitario, scolastico, della giustizia e dell’im­piantistica sportiva.
 

Superbonus, sconto in fattura e cessione del credito strutturali

Il Senato ha chiesto che sconto in fattura e cessione del credito diventino strutturali. Per facilitare queste operazioni, propone l’implementazione di un’infrastruttura digitale che garantisca la certificazione dei crediti d’imposta e la loro circolazione tra gli operatori come mezzi di pagamento di beni e servizi, anche al fine di immettere una grande capacità finanziaria nel sistema economico senza alimentare debito.
 
Secondo il Senato sarebbe inoltre utile creare un portale unico in cui i contribuenti e professionisti possano effettuare tutte le comunicazioni necessarie e approvare appositi formulari cui i professionisti possano far riferimento. 

Superbonus e conformità urbanistica

Per il decollo del Superbonus, la Camera ha proposto una serie di semplificazioni in materia di:
– verifica preventiva della conformità urbanistica;
– interventi sugli edifici ubicati nei centri storici;
– accelerazione dei tempi di recupero del credito.
 

Antisismica per edifici residenziali privati

Per la sicurezza sismica dell’edilizia residenziale privata, il Senato ritiene che vadano incentivate le progettazioni che adoperano le analisi fondate sui terremoti di progetto con probabilità di ricorrenza del 2% in 50 anni (tempo di ritorno di 2.475 anni), rispetto a quanto attualmente previsto dalle vigenti Norme tecniche delle costruzioni (NTC-2018), che adoperano terremoti di progetto con una probabilità di ricorrenza del 10% in 50 anni (tempo di ritorno di 475 anni).

Freddi Academy

I processi di globalizzazione e lo sviluppo tecnologico stanno mutando profondamente il mondo del lavoro e della produzione; in questo scenario di incertezza, caratterizzato da rapidi e continui cambiamenti, la risorsa umana viene riconosciuta come il fattore determinante del successo di un’impresa. 

La complessità del momento e l’esigenza di reperire risorse adeguate in tempi relativamente brevi hanno spinto così FREDDI IMPIANTI a definire una nuova strategia di ricerca e selezione del personale che potesse unire le proprie conoscenze della struttura, degli orientamenti e dei processi aziendali all’esperienza consolidata di un HR Management. Da qui l’idea di avviare in collaborazione con RANDSTAD la prima FREDDI ACADEMY, un ambizioso progetto di ricerca e selezione di personale con lo scopo di portare in azienda nuova forza lavoro da impiegare in diverse specialità della nostra attività: tirafili, giuntista-terminalista, cabinista, capo squadra, addetto ai lavori sotto tensione in MT/BT, ecc.

L’obiettivo era quello quindi di arruolare 10 nuove risorse attraverso un processo articolato in 5 fasi:

  1. Recruiting, da sviluppare su un ampio territorio e con l’ausilio dei canali social più diffusi;
  2. una scrupolosa attività di Screening dei candidati e dei loro curricula;
  3. un processo di Assessment da svolgere presso la sede in co-partecipazione con la Direzione ed il Team HR aziendale;
  4. un primo, necessario percorso di Skilling con test finale di valutazione;
  5. la fase conclusiva di on Boarding, in cui i soggetti dovrebbero acquisire tutte le conoscenze (sapere), le competenze (saper fare) ed apprendere i comportamenti per diventare parte integrante dell’azienda sia a livello organizzativo che di cultura aziendale (saper essere).

Il progetto ha avuto inizio lo scorso mese di giugno ed è entrato nella fase conclusiva nel mese di settembre: tutti i soggetti coinvolti hanno avuto un approccio positivo e proattivo all’iniziativa e stanno lavorando con impegno per portarla a termine con successo.

 

Incentivi riqualificazione e efficientamento energetico

Contribuisci anche tu a trasformare la sostenibilità in una realtà conoscibile

 

Da oggi puoi attivare il Fotovoltaico beneficiando degli incentivi per la riqualificazione e l’efficientamento energetico della tua casa.

  1. Detrazione IRPEF 50% su interventi di manutenzione straordinaria finalizzati al risparmio energatico
  2. Detrazione IRPEF 110% su interventi di efficientamento energetico eseguiti congiuntamente ad almeno un intervento “trainante” nell’ambito della normativa “superbonus”.

In alternativa alla fruizione diretta delle detrazioni previste, puoi optare per la cessione del credito oppure ottenere il corrispondente sconto direttamente sulla nostra fattura.

Richiedi maggiori informazioni chiamando allo 0382 998034 oppure scrivendo alla mail info@freddiimpianti.it